EnglishFrenchGermanItalian

Lago Trasimeno

L’area del Trasimeno si presenta come un anfiteatro collinare che incornicia l’estesa e quasi circolare superficie del lago (126 kmq, il più esteso dell’Italia peninsulare, vincolato come Parco Regionale), eccetto che sulla costa occidentale, dove sfuma in una fascia pianeggiante aperta verso la Valdichiana toscana.
Siamo in una terra di “confine”, dunque, ad ovest della regione.
Una terra permanentemente contesa nella storia tra Arezzo, Firenze e Perugia, soprattutto per la posizione geografica strategica e per la fertilità delle sue terre favorita dal clima leggermente mitigato dalla presenza del lago.
Facilmente raggiungibile (lambito dalla ferrovia e dall’autostrada Roma-Firenze, con il suo raccordo verso Perugia), costituisce una delle mete turistiche più frequentate dal turismo straniero che soggiorna nelle nuove strutture residenziali diffusisi nell’immediato entroterra o in antichi casolari ristrutturati.

DA VISITARE:

  • Isola Polvese: Da non perdere la visita alle tre isole del lago Trasimeno (Maggiore, Minore, Polvese), aree naturali protette dall’ambiente suggestivo. Particolarmente consigliata è un’escursione all’Isola Polvese, la più grande delle tre, per visitare i ruderi del Castello, del XIV secolo, che è stato recentemente ristrutturato; la chiesa di San Giuliano, che era l’antica Pieve dell’isola, situata a fianco dei ruderi del Castello e risale al XIII secolo; la chiesa di San Pietro, di San Leonardo e di San Secondo; Il giardino delle Piante Acquatiche realizzato nel 1995 in seguito al recupero della piscina progettata nel 1959 dall’Architetto Pietro Porcinai su commissione del Conte Citterio. La piscina situata nerll’area di una vecchia cava di arenaria abbandonata, è stata scavata interamente nella roccia. La vasca centrale si presenta circondata di vasche laterali dette “Ninfei” in cui cresce una grande varietà di piante acquatiche come ninfee, fior di loto e gigli d’acqua, la cui fioritura è possibile ammirare a partire dalla tarda primavera.