EnglishFrenchGermanItalian

Spello

Posta nella parte centro-orientale dell’Umbria tra Assisi e Foligno, Spello è adagiata sulla pendice meridionale del monte Subasio da dove si affaccia sulla fertile valle del fiume Topino.
Per il notevole patrimonio ambientale, culturale ed artistico fa parte del club de “I Borghi più Belli d’Italia”.

DA VISITARE:

  • Palazzo Comunale: Il palazzo Comunale Vecchio si trova in piazza della Repubblica al centro della città. Nell’iscrizione posta alla base del bassorilievo raffigurante il leone che uccide il toro nella facciata, si legge che fu costruito nel 1270 da un maestro Prode, sotto il governo podestarile di Giacomo del Mastro. Della primitiva costruzione restano la loggia con volte a crociera a piano terra e tre bifore romaniche con eleganti capitelli al primo piano.
    Il palazzo è oggi sede di Uffici Comunali, della Biblioteca Comunale, che comprende più di 4000 volumi in scaffalature dipinte nel XVII secolo, e dell’Accademia Romanistica Costantiniana, sede dell’archivio notarile con cospicuo patrimonio librario di carattere storico-giuridico sull’epoca costantiniana.
  • Chiesa Santa Maria Maggiore: La chiesa di Santa Maria Maggiore si trova nel centro storico di Spello nel terziere Mezota.
    All’interno della chiesa si trova la cappella Baglioni, conosciuta come “cappella bella” affrescata dal Pintoricchio, allievo del Perugino, nel 1501. Il ciclo rappresenta uno tra i più significativi esempi di pittura rinascimentale.
  • Abbazia di San Silvestro: Da Spello si sale fino al castello di Collepino (m 600) e si oltrepassa il paese e dopo alcuni tornanti si incontrano sulla destra i resti dell’abbazia di San Silvestro (m 751). Secondo la tradizione, fu insediamento eremitico fondato da San Romualdo nel 1025, probabilmente su un preesistente edificio; divenne poi abbazia camaldolese (1150).Immersa all’interno del suggestivo Parco di Monte Subasio, l’abbazia è importante testimonianza della presenza benedettina in Umbria.